Search Results for: percarbonato di sodio

In molti avranno sentito parlare più che altro di perborato di sodio che l’industria dei detersivi di oggi ha sostituito con il percarbonato di sodio, in altre parole l’ossigeno attivo di cui molti prodotti commerciali fanno lustro. In breve è il componente dei detergenti sbiancanti ed igienizzanti ma la vera arte del fai da te ecologico è trovarlo puro: infatti il percarbonato, se dissociato a profumi, enzimi, tensioattivi e sbiancanti ottici non è inquinante. Si trova sottoforma di polvere granulare bianca, attivo già a 40° non ingiallisce i capi come la candeggina, è inodore, migliora i lavaggi in presenza di acque particolarmente dure e calcaree, in lavatrice ne basta un cucchiaino scarso nella vaschetta insieme al detersivo; io generalmente lo acquisto on line su OfficinaNaturae o Minimo Impatto ma per fortuna ora si riesce a trovare anche in alcuni (rari) negozi che vendono prodotti naturali.

Consiglio: i capi particolarmente sporchi si possono lasciare in ammollo con una punta di un cucchiaino di percarbonato, oltre a sbiancare e igienizzare lascia i tessuti più morbidi.

Non è sempre facile trovarlo perchè non sempre lo si trova in quasiasi supermercato, ma vi assicuro che questo sapone completamente biodegradabile non ha nulla da invidiare al sapone di marsiglia: molto schiumogeno e dall’elevato potere detergente, il cosiddetto sapone ALGA (questo è il più diffuso ma ci sono anche altri nomi) è un’ottima base per detersivi per il bucato ma, come dirò più avanti, anche per creare detergenti per la persona!

Il modo migliore per usare questo sapone è scioglierlo e prossimamente cercherò le ricette migliori da pubblicare, ma la cosa più importante da sapere è che, come anche per il sapone di marsiglia, tutti i saponi naturali devono essere “aiutati” da altre sostanze (sempre naturali) come il bicarbonato di sodio, la soda Solvay o il percarbonato di sodio per dare migliori risultati sul bucato.

Se il risultato del vostro bucato non vi soddisfa vi consiglio di ottimizzarlo aggiungendo alla vaschetta del detersivo questi ingredienti a seconda di ciò volete ottenere:

  • se il bucato rimane grigio, aggiungere nella vaschetta 1/2 bicchiere di alcool rosa o bianco
  • se rimane l’odore di sudore, in questo caso l’unico vero rimedio è l’ammollo prima della lavatrice con un 1 chucchiaino di bicarbonato, oppure spruzzare un pò di aceto bianco nella zona del tessuto da trattare poi mettere in lavatrice
  • se non è sufficientemente bianco, aggiungere nella vaschetta del detersivo il percarbonato di sodio e (facoltatico) 1 cucchiaino di sale grosso
  • per smacchiare a fondo, aggiungere nella vaschetta del detersivo 2 cucchiai di soda solvay e 2 cucchiai di sale grosso

Fonte:  vivereverde.blogspot.com

Vi segnalo un sito sul quale spesso mi rifornisco di alcuni eco-ingredienti (acido citrico, percarbonato di sodio, ecc…). Acquistando qui i prodotti sapete che dietro c’è un’azienda che è attenta all’impatto ambientale e troverete anche saponi, detergenti, detersivi, eco pannolini, posate e stoviglie usa e getta biodegradabili, fitocosmesi, cura del corpo, eco-design, consulenza ambientale, giochi per bambini e prodotti ad energia solare.

Ai lettori di ecopensare è previsto uno sconto dell’8% da utilizzare per tutto il 2012: al momento dell’ordine per ottenere lo sconto è necessario scrivere “ecopensare“, e cliccare l’OK accanto all’apposito spazio (limitazioni sui prodotti già in offerta).

www.minimoimpatto.com